Le tecniche di proiezione

Hari: Una volta acquisiti i primi rudimenti delle cadute si passa allo studio delle tecniche di proiezione.

Ribadisco un concetto: come per le tecniche di proiezione, anche con le ukemi non si finisce mai di studiarle ed allenarvisi. La ukemi sono movimenti molto più complessi di quello che sembra e c'è sempre da imparare e correggere. In più serve allenamento, per questo la prima parte di qualsiasi lezione o allenamento prevede, nelle palestre serie, almeno 15-20 minuti di cadute in successione.

Come si fa nella prima metà di questo video:

Nella seconda metà si mostrano esecuzioni di proiezione fatte con uke esperti in grado di cadere in qualsiasi condizione proprio per ribadire l'importanza della continua pratica degli esercizi di ukemi.

Scrivi commento

Commenti: 0