Hane-goshi

Hane-goshi (colpo d'anca saltato)

Tori: Yas.
Uke: Michele.

Tori rompe l'equilibrio verso l'avanti destro tirando a se Uke, sulla propria anca destra. La costruzione del contatto è molto simile a Harai-goshi. La proiezione avviene con un colpo d'anca muovendo la gamba come per saltare un ostacolo, da cui il nome.

1) Tori ruota (taisabaki) su se stesso tirando a sè Uke al fine di controllarlo con uno stretto contatto sul fianco.
2) Ruotando facendo perno sul piede sinistro Tori tira il braccio destro di Uke e lo spinge col destro: Yas stringe in presa bassa il bavero sinistro di Michele e porta il suo gomito destro nell'incavo spalla-braccio di Uke.
3) Portato il contatto completo di fianco la proiezione d'anca avviene colpendo con la gamba destra l'interno della caviglia destra di uke, portando il ginocchio piegato appena sopra a uello di Uke. Il movimento di gamba di Tori mima il saltare un ostacolo immaginario: canonicamente la gamba che colpisce Uke è appena piegata.
4) Come per Harai-goshi, in proiezione Uke descrive una traiettoria circolare e termina con una caduta davanti ai piedi di Tori.

Scrivi commento

Commenti: 0